Il panopticon: dal taylorismo alla dispersione dei corpi

taylorismo.jpgspionaggio.jpgtempi-moderni-1.jpg

Il lavoro industriale fu accelerato dall’applicazione della “organizzazione scientifica” di Frederick W. Taylor, che l’ideò per la prima volta nel 1883. Taylor osservò lavoratori specializzati, e stabilì la serie esatta delle operazioni elementari che costituivano la loro mansione, selezionò la serie più rapida, calcolò il tempo di ciascuna operazione con un cronometro, per stabilire le “unità di tempo” minimo, e ricostruì le mansioni con i tempi composti come misura uniforme.

I salari erano aumentati quando i lavoratori raggiungevano la quota massima di efficienza, e coloro che non raggiungeano la quota minima venivano licenziati . Una delle relazioni di Taylor mostra il genere di tormento psicologico provocato da questa accelerazione sistematica:

” si rese necessario controllare d’ora in ora la produzione di ogni ragazza : allorchè si constatava che qualcuna di esse scendeva al di sotto del quantitativo fisso, era necessario affiancarle un istruttore per determinare che cosa c’era che non andava, per rimetterla in carreggiata e per incoraggiarala ed aiutarla a riprendersi “.

Continua a leggere

Annunci

Il panopticon: la sorveglianza globalizzata

truffaut-2.jpgtruffaut-5.jpgtruffaut-6.jpg truffaut-7.jpg

(Fahrenheit 451- Francois Truffaut- 1966)

Il corpo umano, osservato in un ritratto storico ed in ambienti circoncisi come le mura della città, o le frontiere nazionali, si registrava normalmente su documenti cartacei per funzionalità burocratiche estese nei limiti territoriali.

La ricostruzione capitalistica incoraggiata dalle scelte politiche e governative ha spinto verso nuovi rapporti tra il settore economico, lo stato, la società e la cultura. E’ ciò che analizza capillarmente David Lyon ne La società sorvegliata, trattando le procedure amministrative e di controllo che investono le società moderne e il monitoraggio costante verso gli individui e la collettività.

La sorveglianza si è trasformata in un monitoraggio costante e totale, dove partecipano nel suo gioco di controllo diversi tipi d’agenzie amministrative e commerciali, le quali si scambiano informazioni di tipo personale: la documentazione con il trascorrere degli anni e l’evoluzione dei mezzi, da lenta e dispersiva come quella cartacea è diventata fitta e meno approssimativa nel controllo omogeneo. Essa mira a monitorare ogni precedente e cerca di anticipare transizioni di qualsiasi tipologia: migratoria, turistica, economica, illegale e futura. Le operazioni commerciali si sviluppano sul principio della velocità: si muovono così ratificazioni a distanza come le borse di tutto il mondo. Le informazioni si avvalgono di sottoinformazioni che diventano di nodale importanza nello sviluppo e nell’interesse monetario: i sistemi di informazione geografica ad esempio vengono in loro aiuto grazie ad uno studio scentifico, impiegando altre varie forme di sorveglianza e di rivelamento multiscala.

Continua a leggere

Troppo Troppo

Ecco un bel video dedicato a tutti i dinosauri (e, purtroppo non solo loro)  che in questo nostro bel paese pagano “troppo troppo”. Il lavoro, di qualsiasi tipo e grado (non solo il nostro) sta perdendo di valore, e le istituzioni, i privati, le aziende, chiedono sempre più servizi a sempre meno costi… e allora? che fare?

…il samurai meddle vi invita alla riflessione…