Cosa si dice di Gaza

Vodpod videos no longer available.

 

riprese Alessandro Dionisi

montaggio Marco Vitale

voce Isabella Cassanelli

Poesia di Barbara Coacci 

Annunci

Roma, 8 luglio, manifestazione in piazza Navona. Passaparola!

Riporto l’invito fatto dalla rivista “MicrOmega”:

Colombo, Pardi, Flores d’Arcais: tutti in piazza contro le leggi-canaglia

Care concittadine e cari concittadini,
il governo Berlusconi sta facendo approvare una raffica di leggi-canaglia con cui distruggere il giornalismo, il diritto di cronaca e l’architrave della convivenza civile, la legge uguale per tutti.

Questo attacco senza precedenti ai principi della Costituzione impone a ogni democratico il dovere di scendere in piazza subito, prima che il vulnus alle istituzioni repubblicane diventi irreversibile.

Poiché il maggior partito di opposizione ancora non ha ottemperato al mandato degli elettori, tocca a noi cittadini auto-organizzarci. Contro le leggi-canaglia, in difesa del libero giornalismo e della legge eguale per tutti, ci diamo appuntamento a Roma l’8 luglio in piazza Navona alle 18, per testimoniare con la nostra opposizione – morale, prima ancora che politica – la nostra fedeltà alla Costituzione repubblicana nata dai valori della Resistenza antifascista.

Vi chiediamo l’impegno a “farvi leader”, a mobilitare fin da oggi, con mail, telefonate, blog, tutti i democratici. La televisione di regime, ormai unificata e asservita, opererà la censura del silenzio.

I mass-media di questa manifestazione siete solo voi.

On Furio Colombo
Sen. Francesco Pardi
Paolo Flores D’Arcais

Corteo Scuole – Emergenza Sanitaria

Vi presentiamo un video preparato in occasione del corteo sviluppatosi lungo le strade di Afragola formato da giovani di 4 istituti superiori.

Voglio ricordare che la conquista più grande per le terre campane e non solo è uno sviluppo alla legalità e all’informazione sana.

A questo proposito trovo davvero pericoloso il modo che Umberto Veronesi ha usato per “tranquillizzare” gli animi ormai esasperati dei cittadini, dicendo in tv (Che tempo che fa- RaiTre), che gli inceneritori non sono nocivi; senza spiegare che ogni tipo di rifiuto bruciato è comunque tossico specie se non trattato!!! In Campania le cosiddette “ecoballe” sono quasi tutte assolutamente tossiche e create senza nessun controllo, tanto che nessun inceneritore di nessuna parte d’Europa le vuole….Ricordo che gli inceneritori in Europa non vengono più costriuti da 20 anni (tranne che in Italia), le nuove strutture per il trattamento dei rifiuti sono chiamate TMB cioè Tattamento Meccanico-Biologico

Andrea Valentino