panopticon:il potere simbolico e il controllo nelle periferie

Il potere simbolico è quel tipo potere di ascendenza coloniale, nel quale il cittadino si sente “naturalizzato”, perché partecipe di una circolazione di immagini, segni che lo legittimano apparentemente e lo rendono schiavo,o meglio ancora, incapace di “intendere e volere” dinnanzi a tali segni. La mondializzazione ha lavorato in tutti questi anni oltre ai mercati finanziari, abbeveratoi dei potenti e delle grandi società, sul sociale, investendo consumi, stili di vita, costruiti attorno ad un’immagine preparata “scientificamente” ed edificata sul benessere. Continua a leggere

Annunci