su spike lee, su campustaff e su come è bello avere un progetto

“Non mi è mai piaciuto perdere: ero determinato a sfondare. La parte difficile è quando tu hai una visione in mente, ma gli altri no, e quindi devi allontanarti e prendere le distanze da chi rischierebbe col suo pessimismo di influenzarti negativamente. Noi sapevamo che ci saremmo riusciti, ma sapevamo anche che dovevamo darci da fare, non potevamo semplicemente starcene seduti con le braccia incrociate ad aspettare che il successo ci piovesse addosso. No, le cose non funzionano così.

Spike Lee da “La Repubblica” del 5 marzo 2008

“Chella si ce stà na cosa
ca i’ nun riesco a suppurtà
chella è ’a mmiria e só ’e mmeriuse
a peggia ggenta ca ce stà
passano tutto ’o santo iuorno
a ddicere malignità
ncuollo a chi le va bbona coccosa
e ncapa a lloro nun s’ ’o mmerita
pecché nisciuno se mmerita niente
a fora ’e lloro naturalmente

ca ’o riesto simmo tutte quante
na vrancata ’e fetiente
’e pezziente arriccute, ’e vennute,
’e drogate e chi più ne ha più ne metta
tanto ccà simmo abbituate,
ma – strunzo! A tté e a chi nun t’ ’o ddice,
sì strunzo, strunzo e pirciò nun truove pace
e come a ttutt’ ’e strunze ’e mmerda
’o vvaie truvanno a ll’ate
Ma io accetto ogni critica
da chi tiene un progetto
e non da chi passa la vita
a sognar di mangiare nel mio piatto

da “Some say this some say that” dei 99 Posse

girando per il web, forse vi sarà capitato di intravedere un video particolare. un ragazzo entra in una aula universitaria, tranquillo, sereno, arrivato a metà aula urla (allucca) ma uno di quegli urli che rimane nella testa per un pò di tempo. l’aula si scuote. un terremoto. il ragazzo corre via. ne entra un altro. avete visto un leone? urla anche lui scappando.

è l’arrivo di campustaff. amici probabilmente. ma dietro questo video e gli altri prodotti da loro, si nascondono idee, tattiche di guerriglia urbana, marketing peperoni e melanzane, creatività spicciola dentro ad un maialone pronto per essere rotto. idee. voglia di vivere l’università diversamente.

voglia? mmmm

vivere l’università diversamente? mmmm

forse è un semplice sfogo, di quelli che vengono in faccia quando sei adolescente o di quelli trattenuti quando sei maturo.

noi li osserviamo e loro osservano noi (diciamolo, forse c’è stata qualche raccomandazione diretta).

tutto questo preambolo (rubo il termine dal collega andrea) per dire cosa? che i 4 pazzi agnostici di campustaff hanno un progetto e noi li ammiriamo e li rispettiamo. anche noi pensiamo di averne uno. e molto probabilmente anche chi ci starà leggendo.

ora dove vuole arrivare questo? (vi starete domandando)

non so. vorrei che avessimo la forza di distruggere quest’italia di dinosauri (cito spudoratamente la meglio gioventù), vorrei che avessimo la dignità di pretendere un compenso onesto per qualsiasi lavoro si faccia, vorrei più sudore e meno mal di schiena, vorrei non prendermi sul serio, vorrei conoscere tutti i nomi degli alberi e degli uccelli, vorrei essere simon le bon.

(*** pubblicità occulta ***)

ricordo che da domani sarà on line la nuova puntata di tAmTaM con GRILLO, FERRAROTTI, [A]live Poetry e A NERVI SCOPERTI

(*** fine pubblicità occulta ***)

 

marko “bebopalula” vitale
Annunci

Una Risposta

  1. Avete colto nel segno…..GRAZIE…..marketing peperoni !!!;)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: