La politica dei politici

La campagna elettorale è aperta: è l’ora delle promesse e dei programmi per sostenere e rilanciare l’Italia. Abolizione ICI, lotta ai clandestini, aumento occupazione, rilancio economico, queste sono alcuni argomenti che ascolteremo in questi mesi precedenti al voto. Anche se dobbiamo ammettere che in questa campagna elettorale ci sono delle novità, o meglio, in piena rivalutazione “vintage”, vecchie tematiche riproposte con ardente fervore quale l’aborto o il ritorno prepotente della cara e vecchia DC rinconfezionata e tirata a lucido per l’occasione. Appara chiaro che nel 2008, la politica in Italia, è filtrata da una forte istituzione come quella della Chiesa Cattolica, istituzione che assicura voti e dispensa consensi. Fino a qualche giorno fa mi stavo convincendo che un buona parte di giovani, adulti ed anziani stavano vagliando la giusta ipotesi del non voto, dell’astensionismo puro, ma da una settimana mi accorgo che i grandi media stanno lavorando in maniera forsennata ad un cambio di rotta a suon di: tutti al voto per il bene del paese! il voto è l’unico strumento democratico per dire la tua! Non votare è esclusivamente un male!

Tutte frasi ad effetto che ormai non dovrebbero reggere più. Personalmente mi pongo poche e semplici domande sulla questione:

Che voto a fare sapendo che non decido io (il mio voto sarà ininfluente) chi va in Parlamento? Non è detto che mi convincano tutti gli esponenti della mia corrente.

Che voto a fare sapendo che l’opposizione sarà più forte del Governo che verrà?

Che voto a fare sapendo che chi mi rappresenterà si dedicherà ESCLUSIVAMENTE ai suoi interessi?

L’unico motivo per votare è perchè l’allestimento dei seggi e le elezioni tutte vengono finanziate con soldi pubblici e quindi quei soldi sono anche i miei!!!

Ultimo punto e poi chiudo. L’unica salvezza per un ragionamento individuale puro è spegnere la tv e non comprare i giornali fino alle elezioni, o al massimo comprate i giornali sportivi e vedete “Un posto al sole”.

Andrea Valentino

P.S.

L’asta per il WiMax vede favorita Mediaset!!!

Vi lascio con uno perla del 1996 di Paolo Hendel a “Mai dire gol”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: